Culti delle società agricole e pastorali

  L'avvento dell'agricoltura e del nuovo sistema di vita, basato sulla sedentarietà e sui cicli stagionali della natura, produsse nei gruppi umani anche l'evoluzione e la complicazione della sfera religiosa, con nuove divinità legate non solo alla Madre Terra, ma anche al culto delle acque , del periodo di semina e di raccolta e al culto degli avi e del mondo ctonio , quale...
Maggiori dettagli riguardo Culti delle società agricole e pastorali »

Età dei Metalli e Società protostoriche

  Con la fine del Neolitico termina il lungo periodo della Preistoria propriamente detta ed ha inizio la Protostoria , o Età dei Metalli, che comprende l’ Età del Rame o Eneolitico o Calcolitico (parte centrale del III millennio a.C.), l ’Età del Bronzo (ultima parte del III-II millennio a.C.), suddivisa in Bronzo Antico, Medio, Recente e Finale, e l’ Età del Ferro , che nelle...
Maggiori dettagli riguardo Età dei Metalli e Società protostoriche »

La civiltà neolitica

    All'indomani dell'ultima grande glaciazione pleistocenica, tra la fine del VII e gli inizi del III millennio, si sviluppò in Europa il Neolitico in un periodo climatico tuttora in corso, l'Olocene, caratterizzato da un progressivo innalzamento delle temperature che ne favorì la diffusione. Prendendo avvio nelle regioni della cosiddetta Mezzaluna fertile nel Vicino...
Maggiori dettagli riguardo La civiltà neolitica »

Le fasi finali del Paleolitico e l'Arte preistorica

  Il Paleolitico superiore ha inizio 45 mila anni fa circa, nel pieno della glaciazione wurmiana, con la comparsa dell’uomo moderno , l’ Homo sapiens. Nel Salento egli stabilì importanti sedi di rientro in cavità naturali poste in situazioni di dominio di ampie aree pianeggianti, come le grotte presso la Baia di Uluzzo e Grotta Romanelli presso Castro, utilizzandole...
Maggiori dettagli riguardo Le fasi finali del Paleolitico e l'Arte preistorica »

La fauna pleistocenica e le ventarole

Cursi - sezione di cava dismessa con ventarole   Intorno a 800-700 mila anni prende lentamente avvio la completa emersione delle terre salentine, tuttavia altre ingressioni del mare intervengono nei periodi interglaciali, che si inoltra fino all'interno con lunghi bracci.  Prova ne sono i potenti depositi di argille azzurre, presenti al centro del Salento tra Cutrofiano...
Maggiori dettagli riguardo La fauna pleistocenica e le ventarole »